Torino Comics 2013 : assente con la giustifica sul diario

Immagine Evento Torino Comics 2013 NorbyDunque dunque, e anche quest’altra fiera è finita!

Per una volta farò un resoconto piuttosto breve… E non è da me, come voi ben sapete miei cari tre lettori!
Il fatto è che la fiera l’ho vista proprio poco a causa del lavoro in negozio da Steamboat e dall’allestimento e mantenimento dello stesso “steamstand” in fiera! Per cui nel mio adorato quartiere giapponese ci ho messo piede ben poco… Giusto per caricare e scaricare la roba (che gioia!).

Mi ha fatto come sempre immensamente piacere vedere tante persone che generalmente incontro in queste occasioni e la mostra del concorso “tutti pazzi per il fumetto”, dove erano esposte anche le tavole mie e di Liana. Yeah!
Bella anche questa nuova edizione del premio Pietro Miccia di quest’anno… Con la performance live! Almeno porta a qualcosa di interessante anche per i visitatori e ad un premio tangibile.

Una nota a margine, che mi ha colpito particolarmente (e sulla quale riflettevo anche per lo stand Steamboat): la mancanza di scenografie che in generale colpisce le fiere. Sarebbe dannatamente figo se queste fiere avessero delle scenografie come Dio comanda. Non credete? E’ chiaro che è un costo in più, e che non si può chiedere agli espositori di pensarci almeno per loro… Però così come Steamboat è una fumetteria che attira anche per l’allestimento, una fiera dovrebbe trarne esempio! Non basta (anche se è un inizio…) piazzare un gigantesco Jabba The Hutt all’ingresso della fiera, perchè purtroppo rimane fine a se stesso. Bisognerebbe colorare, osare di più.
L’abito non fa il monaco mi direte, e avete ragionissima. Così come sarebbe meglio cercare di ragionare sull’offerta della fiera che è la cosa più importante… Però il mondo del fumetto è anche il mondo della fantasia, giusto? Ecco.. E allora diamola questa fantasia! Mostriamola! Uno dei commenti che sento dire maggiormente dagli addetti ai lavori è che si tratta di una fiera un po’ triste… E allora defibrilliamola!
A Torino ci sono le Scuole Tecniche San Carlo (penso che Jabba sia opera loro? Non lo so onestamente, non mi sono informato), si potrebbe pensare ad una collaborazione con loro per l’evento fumettistico dell’anno nel torinese!

E’ una cosa su cui comunque voglio riflettere anche per l’ “evento” per eccellenza che sarà Lucca Comics 2013. Dovrei già cominciare a prenotare lo stand adesso tra l’altro… Insomma, sto valutando la possibilità di effetti scenografici e quant’altro. Sarebbe un tocco di classe che attirerebbe più persone e più curiosi.
Vedremo!

in ogni caso le cose a Torino Comics sono andate bene così come le vendite! Questo mi rincuora! E ci tengo a ringraziare Marianna, Alessandro e Jessica per avermi degnamente sostituito… Senza di loro, sarei stato finito!

E rimarrò con l’eterno dubbio che una certa fantasmagorica sceneggiatrice bonelliana abbia comprato Milite Ignoto o meno…   Vabbè, nel caso spero le sia piaciuto!

Vi lascio con le pochissime foto di questo evento e con il prossimo appuntamento : Bergomix 2013! Più precisamente nella giornata di sabato 27 aprile!

A presto!

MDV

Annunci

2 commenti su “Torino Comics 2013 : assente con la giustifica sul diario

  1. ciao, sono l’imperatrice 🙂
    posso confermarti che il jabba era delle scuole san carlo. un abbraccio!

    • Woah! Mi prostro ai suoi piedi imperatrice del Quartiere Giapponese!

      Comunque Jabba era davvero fantastico! ^_^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: