About Me

Marco Deejay

Sono nato in una notte buia ma poco tempestosa del 1986, nella tempestosa ma poco buia provincia di Torino.

Ho sempre amato le “storie” e fin da bambino riprendevo i miei genitori e i miei nonni quando, raccontandomi le favole prima di andare a dormire, modificavano un passaggio o ne saltavano delle parti. Ogni personaggio e ogni situazione devono avere il suo giusto spazio, affinché la storia sia bella e degna di essere ricordata.
E poi sono una vergine, sono piuttosto precisino.

Dopo aver completato una poco brillante carriera liceale ho studiato Storia del Cinema, e il profumo dell’Università ha finalmente svegliato in me la passione per lo studio e per la narrazione.

Con una tesi sulle sceneggiature di Woody Allen, qualche cortometraggio e tanti sogni nel cassetto sono approdato alla Scuola Internazionale di Comics, agli ordini di Manfredi Toraldo, Max Valentini e Claudio Chiaverotti.

Dopo di che mi sono lanciato nel mondo del fumetto, alternando lavori diurni a scritture notturne, rapine a mano armata e sceneggiature a penna disarmata.
Sempre cercando di guardare avanti, senza mai voltarsi. Perché come diceva Andrea Pazienza, non bisogna mai fare un passo indietro, nemmeno per prendere la rincorsa.
Adoro i gatti, la pizza al tonno, i giochi di ruolo e le birre scure. Ma soprattutto adoro raccontare, in qualsiasi maniera io possa farlo. Adoro inventare ambientazioni e personaggi, e vivere in mezzo a loro.
Vivo per scrivere e scrivo per vivere, nel fango delle difficoltà di tutti i giorni. Oltre che nel fumetto e nella narrativa in generale, ho lavorato nel campo pubblicitario, nel ramo dei videogiochi, dei “giochi” tradizionali e dell’insegnamento.

Sono sempre alla ricerca di occasioni e opportunità per lavorare nel mondo della narrazione e dello storytelling.

Qui di seguito elenco con fare puntiglioso tutte le mie pubblicazioni.

Nel 2009 il grande esordio sulla rivista IKARO edita dalla Scuola Di Fumetto di Vercelli, con la storia Brush Runner, disegnata dall’amico di sempre Daniele Licata.

Nel 2011 invece una doppia pubblicazione :

  •  Norby Vol.1 – Norberto Cuor di Gattone (Autoproduzioni MDV e ora in digitale grazie ad ADM Editore)
  •  La Leggenda del Dagdaril, per il secondo volume di Bren Gattonero (Crazy Camper)

Nel 2012 :

  • Milite Ignoto (Autoproduzioni MDV)
  • Norby Vol.2 – Il Buon, il Gatto, La Cattiva (autoproduzioni MDV)
  • Drag Queen VS Principescort (Autoproduzioni MDV)
  • Quando l’Amore Non Basta, per il terzo volume di Bren Gattonero (Crazy Camper)

Nel 2013:

  • V For Villain (DieGo Publishing) 
  • How I Met Your Uncle  (DieGo Comics Publishing)
  • SLA – Soltanto Lacrime Addolcite (Scuola Internazionale di Comics)
  • Norby Special – Le Origini del Micio (autoproduzioni MDV)
  • Shadows – La Ballata del Nero Cherubino (Autoproduzioni MDV)

Nel 2014:

  • Prot il Goblin (webcomic) (Manfont)
  • Le Avventure di Anna e Little Norby (webcomic) (Manfont)
  • Sex and the Thrones (webcomic) (Manfont)
  • The Guide For World Domination (Autoproduzioni MDV)
  • Before Esso (webcomic) (Manfont)
  • Shadows – Hooligans (Autoproduzioni MDV)
  • Little Norby – Keep Calm and Purrr (Manfont)
  • Norby – Norbybus (Manfont)
  • Le Cronache di Gorlond – Sex and the Thrones (Manfont)
  • Bren Gattonero – Stagioni di Passaggio (due storie all’interno) (Crazy Camper)

Nel 2015

  • Norby – Il Norberto Innamorato  (Manfont)
  • Esso 2 – Back to the Closure (Manfont)
  • Arcana Mater Apocrypha (Due storie all’interno) (ManFont & Scuola Internazionale di Comics)
  • Nowhere Uno (una storia e un racconto illustrato all’interno) (Nowhere Publishing)
  • Sceneggiature per storie interattive, videogiochi e video 3D per la linea internazionale Infinimix (Ferrero)

Nel 2016

  • Green Friends (All’interno del magazine Mondo Erre) (Elledici)
  • Carlo Lorenzini Hypernovels – Sturm und Drink (Manfont – Verticomics)

 

   —————————————————-                                        MDV

testata blog chi sono

PS : se qualche curiosone si sta chiedendo da dove derivi il nome d’arte “Daeron”, posso solo dire… Leggete attentamente “Il Signore degli Anelli”. Ma soprattutto il suo prequel, “Il Silmarillion”.

^_^

Per contattarmi, trovate tutto a questo link.
Grassie!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: